pallanuotisti in azione
Prova la versione digitale di AQA

Contro ogni pronostico

Alla fine vincono sempre loro…

di Massimo Anelli, da rivista AQAnumero due, luglio-dicembre 2016

Gli Stati Uniti sono la nazione leader del movimento natatorio internazionale. La loro supremazia già evidente si fa schiacciante nelle gare a staffetta, specialmente quando il risultato è in bilico fino agli ultimi metri.

Football is a simple game.
Twenty-two men chase a ball for 90 minutes and at the end, the Germans always win.
Gary Lineker

La frase di Gary Lineker va calata nell’ambito delle piscine, ma descrive perfettamente quel che succede ogni volta che, in una staffetta, i contendenti si giocano la vittoria all’ultimo metro e in quell’ultimo metro c’è la formazione statunitense. Quando il pronostico è incerto, quando le forze in campo si equivalgono, quando si parla di Olimpiadi, c’è un solo team che ha quel “killer-instinct” che permette ai suoi atleti di mettere la manina davanti a tutti gli avversari, chiunque essi siano, qualunque nazione o blasone rappresentino. Sarà la scelta dell’ordine dei frazionisti, sarà training autogeno, sarà l’orgoglio di rappresentare le stelle e le strisce, ma finisce sempre così… o quasi. A memoria mi sovviene solo un caso negativo per gli americani, quello della 4x100SL maschile di Sidney 2000. Nell’ultima frazione, il diciasettenne Han Thorpe (48,30) controlla come un navigato veterano la sfuriata iniziale di Gary Hall (48,24) e lo infila negli ultimi metri, dando oro e WR ai canguri.
Ma non sveliamo tutto. Scorriamo gli eventi, a partire dal 1976, dalla più grande e sanguinosa vendetta mai consumata in una piscina.

L’autore ripercorre i finali più avvincenti dalle Olimpiadi di Montreal 1976 a Pechino 2008.


Articolo integrale presente nel numero DUE della rivista AQA.


Di seguito alcuni link citati:

Sydney Olympics 4 x 100m Mens Relay

Swimming at the 2000 Sydney Summer Games: Men’s 4 × 100 metres Freestyle Relay1976 Women’s 4 x 100m free relay

Swimming at the 1976 Montréal Summer Games: Women’s 4 × 100 metres Freestyle Relay

The Greatest Olympic Story Never Told